migliorarelericerche - Associazione Culturale bit01

C.F.92104580805
Title
C.F.92104580805
Vai ai contenuti
C.F.92104580805
Come migliorare le vostre ricerche

Quante volte avete cercato qualcosa su Google faticando a trovare un risultato che rispecchiasse le vostre aspettative? Con il tempo vengono aggiunte sempre nuove pagine e questo non fa altro che complicare la situazione. Con questa guida voglio spiegarvi come ottimizzare al meglio le vostre ricerche, permettendovi quindi di velocizzare i tempi di ricerca.
Ecco quindi a voi sette metodi per effettuare ricerche migliori!

1. Ricerche più specifiche
Avete ascoltato alla radio una canzone che vi è piaciuta, ma non avete fatto in tempo ad usare la vostra applicazione per fare una ricerca audio e trovarla; vi ricordate però un verso di quella canzone e quindi provate a scriverlo su Google trovando però risultati diversi da quelli che vi aspettavate. Questo accade perché l’algoritmo di Google prende la stringa che avete inserito nel campo di ricerca ed effettua una ricerca parola per parola; infine vi mostra tutte le pagine che contengono almeno una di quelle parole mettendo in primo piano le pagine con una maggior corrispondenza.
Il primo trucco consiste nel far cercare a Google, non più la singola parola, ma un’intera frase, pertanto vi verranno mostrate tutte le pagine che contengono le stesse parole nello stesso ordine e non più in ordine casuale; ovviamente questo può essere un’arma a doppio taglio qualora non siate sicuri della correttezza della frase. Per far ciò vi basterà mettere la suddetta frase tra doppi apici.
I doppi apici non si limitano soltanto a ricercare un insieme di parole nell’ordine da voi scelto, ma anche di mostrarvi solo i risultati che contengono quelle parole; potete infatti mettere anche una singola parola tra di essi per essere sicuri che essa sia presente in tutti i vostri risultati.





2. Ricerche con qualche aiuto
 Rimanendo sempre nell’esempio fatto poc’anzi, immaginate che il verso che ricordate contenga una parola che non avete ben compreso; beh, anche in questo caso esiste un modo per aiutarvi nella vostra ricerca. Quello che dovrete fare è mettere la frase tra doppi apici e mettendo al posto di quella parola un semplice asterisco; in questa maniera state dicendo a Google di cercare tutte le pagine che contengono la frase inserita tra doppi apici in cui, al posto dell’asterisco, vi sia una qualsiasi altra parola. Ovviamente potete aggiungere più asterischi, anche consecutivi, a patto che siano separati da uno spazio.





3. Eliminare o Aggiungere risultati
Questa volta volete cercare qualche termine straniero ma vi escono solo risultati di traduzioni che non vi interessano. Nessun problema! Potete dire a Google di ignorare tutti i risultati accomunati da una parola chiave, in questo caso dalla parola traduzione. Quello che dovete fare è scrivere alla fine della vostra ricerca la parola chiave preceduta da un trattino.
Una risultato simile, ma con effetto contrario, lo si può ottenere mettendo al posto del trattino un più; così facendo diciamo a Google di filtrare i risultati affinché vi siano solo quelli accomunati dalla parola chiave scelta.
La differenze tra “mettere una parola tra doppi apici” e “farla precedere da un più” è che con i doppi apici quella parola ha maggiore importanza rispetto al resto della ricerca, mentre con il più vengono cercati tutti i risultati che abbiano contemporaneamente corrispondenze con tale parola ed il resto della ricerca.







4. Ricerca per file
Magari siete degli studenti e cercate dei file da scaricare da internet, solo che faticate a trovarli poiché trovate solo pagine divulgative. Vengo io in vostro aiuto!
Se cercate file di un certo tipo, vi basterà mettere alla fine della vostra ricerca filetype: seguito dall’estensione del file che vi interessa, ad esempio pdf. In questa maniera filtrerete tutti i risultati affinché vi vengano mostrati solo quelli riconosciuti come, in questo caso, pdf





5. Ricerca selettiva
Immaginate di dover cercare due risultati differenti; normalmente avreste ricercato prima l’una e poi l’altra, ma se vi dicessi che potete fare ambo le ricerche in contemporanea? No, non sto mentendo, è possibile, ma con un ma…
Innanzitutto capiamo cosa andremo a fare:
normalmente Google avrebbe cercato tutti i risultati contenenti ambo le ricerche prediligendo quelli che le contengono entrambe; noi invece gli imporremo di mostrarci con più facilità i risultati che contengono o l’una o l’altra (i risultati che le contenono entrambe non saranno però esclusi).
Per far ciò adopereremo il connettivo logico OR (necessariamente in maiuscolo) oppure il pipe ( | ); questo operatore si limita però solo alle parole immediatamente prima e dopo. Se dovessimo infatti inserire intere frasi prima e dopo ad esso non otterremo la ricerca di una frase o la successiva (ad eccezione del caso in cui le due frasi siano tra doppi apici).







6. Ricercare in siti specifici
Questa volta cercate un certo argomento, ma volete usare solo fonti sicure eliminando quindi tutti quei risultati da fonti che non conoscete e che potrebbero essere fuorvianti. Ancora una volta Google ha una soluzione! Inserite prima della ricerca site: seguito dal sito di interesse ed il gioco è fatto; in questa maniera dite a Google di mostrarvi solo i risultati presi dal sito internet in questione. In modo simile potete cercare solo risultati provenienti da un dominio in particolare limitandovi ad inserire solo il dominio; in tal caso otterrete risultati presumibilmente solo italiani (presumibilmente poiché non solo gli italiani sfruttano il dominio italiano).
Apro una piccola parentesi qualora la ricerca sia mirata alla ricerca di siti di un certo tipo, vi basterà anteporre al sito di partenza la parola related: (anziché site:) per ricercare tutti i siti simili a quello inserito.









7. Ricerca dei prezzi più accessibili
Volete cercare su diversi site di e-commerce un articolo, ma dovete ogni volta scartare tutti quei risultati a prezzi troppo elevati/bassi perdendo molto tempo; come fare per risolvere questo inconveniente? Beh, vi basterà aggiungere alla fine della ricerca il prezzo iniziale, seguito da due punti e dal prezzo finale. In questa maniera Google cercherà tutti i prezzi che si aggirano per il range richiesto!
Questo trucco può essere usato con qualsiasi valore numerico, non solo monetario.



Per oggi abbiamo finito; ovviamente esistono molti altri trucchi per ottimizzare le ricerche; spetta a voi ora scoprirli!
Ultima cosa prima di salutarci; come ovvio che sia, è possibile usare anche una combinazione di questi trucchi per rendere le vostre ricerche perfette!


By Manuel Scandurra



5.0 / 5
1 recensione
1
0
0
0
0
Inserisci la tua valutazione:
Torna ai contenuti